Intervista con Anonymous Italia

Intervista con Anonymous Italia

sabato 17 maggio 2014

Scritto da Jone Pierantonio (giornalista indipendente).

È interessante sentire come nel clip vengono spiegate le forme di protesta adottate dagli Anon e il loro rapporto con le trasgressioni compiute durante le azioni: “In rete è molto facile, per chi ne avesse l’interesse, dipingerci come delinquenti, terroristi, o affibbiarci qualsiasi altra etichetta.”

I guerrieri della notte si fanno sentire ancora.

Questa volta dà voce allo schieramento di hacktivisti italiano un’Anonymiss, dal seno procace e dalla chioma fulva, che con le sue caratteristiche stravaganti e originali, rappresenta perfettamente l’animo della Legione e che sottolinea, la presenza e l’attività delle donne all’interno del gruppo. È interessante sentire come nel clip vengono spiegate le forme di protesta adottate dagli Anon e il loro rapporto con le trasgressioni compiute durante le azioni: “In rete è molto facile, per chi ne avesse l’interesse, dipingerci come delinquenti, terroristi, o affibbiarci qualsiasi altra etichetta.

Gli hacktivisti con la maschera di V agiscono sempre durante le ore buie, in cui il mondo dorme, mentre loro, da dietro un pc sembrano osservare questo mondo e pensare a come stupire, a come combattere, a come farsi sentire la mattina dopo, quando le persone si svegliano e controllano le notizie su internet. Ma quello che stupisce di questo movimento, va ben oltre l’hacking: videomaker, web master, grafici, questi sono i giovani (e non solo si presume) dal volto di Guy Fawkes.

Gli Anonymous, famosi perché bucano i governi e perché padroni del cyberspazio, sono il gruppo di hacktivisti che dal 2010 fa parlare di sé e che ha portato nel mondo dibattiti sulla libertà di espressione, specie dopo gli arresti di alcuni membri e di alcuni esponenti, anche della stampa, che li hanno supportati. Ma non si fermano solo all’hacking, dietro Anonymous c’è un mondo fatto di passione per la tecnologia e lo si vede dalla bravura che hanno nel costruire siti, editare video, creare grafiche, fare i dj in radio e, addirittura, creare uffici stampa, quando inviano le mail delle loro azioni a giornalisti e redazioni. Ma soprattutto è loro caratteristica la capacità di unirsi in una rete globale e riuscire a fare networking con i vari gruppi mondiali, invadendo l’intero spazio virtuale. Bizzarri, grotteschi con la loro maschera segnano l’universo illusorio di internet, navigandolo nei meandri più insoliti. Anonymous è il movimento che sta fortemente contribuendo a delineare i connotati dell’era digitale, essa è arrivata prepotente e sempre più innovativa, loro ne cavalcano l’onda divenendone parte integrante.

Ma veniamo al video “Intervista con Anonymous,” che riguarda nello specifico la parte italiana dei legionari.

Durante la notte tra sabato e domenica il gruppo Anonymous Italy, ha pubblicato l’intervista sul sito AnonymousVideo.eu, che è una sorta di contenitore di tutte le attività internazionali, attivo dal 2010 e il cui precedente nome era RezoAnonymous.fr e in cui troviamo la radio e i video, le news e le varie fazioni di lotta e a settembre il documentario The Hacker war mi spiega un Anon iternational, la cui anteprima è già visibile.

Nel clip la Legione italiana spiega le avventure, le lotte dal 2011 ad oggi e in uno spezzone si tolgono anche qualche sassolino dalle scarpe, se vogliamo dire così, perché spesso accusati di essere faziosi e con forti connotati politici, o nella maggior parte dei casi demonizzati e creduti mostri oscuri, che fanno stragi di siti, creano disservizi e bucano mail a caso, invadendo la privacy altrui.

Sicuramente l’operazione di cui andiamo più fieri è quella contro la Polizia Italiana.

Alla fine di Ottobre 2012 rilasciammo in rete più di 3500 files, per un totale di circa 1,3 Giga, sottratti alle forze del dis-ordine, i cui contenuti variavano dalle specifiche dei sistemi di intercettazione, alla rivelazione di dossier su vari attivisti, ai rapporti di manganelli spezzati durante arresti, si vantano i cyberhacktivisti nelle sembianze dell’Anonymiss dalla chioma ramata e l’abbigliamento sexy, vanitosa, stravagante e provocatoria come tutta la Legione.

Tor protegge la tua privacy

Tor Browser è un pacchetto portable di Tor facile da usare. Scaricando e utilizzando Tor, puoi proteggere le persone che hanno bisogno di anonimato, come attivisti, giornalisti e blogger...

Tor Project

Traduzione

Attentati di Parigi, Anonymous dà vita a #OpParis

Attentati di Parigi, Anonymous dà vita a #OpParis

Alle 22.55 del 13 ottobre 2015 la notizia degli attentati di Parigi è cominciata a rimbalzare su tutti i canali internet. Notizie confuse (...)


Gianluca Costantini - Un anno di channeldraw

Gianluca Costantini - Un anno di channeldraw

Gianluca Costantini è un disegnatore e artista visivo che indaga il reale da più di 15 anni. Questo 2016 è stato una anno entusiasmante per il mio (...)


Anonymous Guerrilla - AntiSecItalia #OpNuke

Anonymous Guerrilla - AntiSecItalia #OpNuke

#OpNuke - Salve cittadini noi siamo Anonymous, In un mondo dove la violenza, soprusi, e quant’altro sono al ordine del giorno, manca solo che i (...)


Anonymous Italia: Aken e Otherwise arrestati

Anonymous Italia: Aken e Otherwise arrestati

Anonymous #OperationGreenRights : Aken e Otherwise arrestati. Noi non dimenticheremo. La nostra amicizia durerà per sempre. Chi non conosce il (...)


Croix Rouge

Siamo con l'Ucraina

L'attacco del governo russo all'Ucraina ha messo in pericolo milioni di vite innocenti. Siamo con l'Ucraina per sostenere la loro libertà e difendere la democrazia. Se desideri sostenere l'Ucraina e il suo popolo nel momento del bisogno, considera di fare una donazione a the Red Cross.


/e/ Foundation
eFoundation è un'associazione senza scopo di lucro che guida lo sviluppo di sistemi operativi Open Source per mobile rispettosi della privacy dei dati degli utenti.

Tor Browser
Tor Browser
Comunicazioni confidenziali senza che vengano monitorate

NordVPN
Proteggi tutti i tuoi dispositivi.
2 anni - Risparmi il 72%