Anonymous Italia: Aken e Otherwise arrestati

Anonymous Italia: Aken e Otherwise arrestati

giovedì 21 maggio 2015 > English

Anonymous #OperationGreenRights : Aken e Otherwise arrestati. Noi non dimenticheremo.

La nostra amicizia durerà per sempre. Chi non conosce il mondo di Anonymous non può capire cosa sia un compagno per noi. Ma voi sarete nei nostri cuori. Combatteremo per voi. L’idea Anonymous andrà avanti e voi sarete con noi, nelle nostre anime guerriere. E così sarà, per ogni Anon arrestato, fino alla fine del tempo

Aken e Otherwise arrestati, leader di Anonymous presi grazie a un errore.

  • di Marco Gasperetti.

I due arrestati, un 31enne di Livorno e un 27enne della provincia di Sondrio, secondo gli investigatori sono pezzi da novanta dell’arcipelago hacker italiano. Si nascondevano dietro pseudonimi, Aken e Otherwise, conosciutissimi nel mondo underground digitale, anche internazionale.

La polizia postale e la procura di Roma sospettano che entrambi possono essere le imprendibili «primule rosse» di Anonymous, capaci di penetrare i banche dati inaccessibili (anche della Difesa) e hackerare qualsiasi tipo di siti politici ed istituzionali. Tra questi il sito e la biglietteria di Expo 2015, siti e banche dati di sistemi di forze armate e di polizia (nazionali e internazionali), attacchi ai siti dell’Alta velocità e a diversi partiti politici tra i quali il Pd.

L’errore del leader Aken.

Il livornese Aken è il fondatore e il boss di «Operation Greenright», un canale internazionale specializzato negli attacchi informatici a sfondo anarco-ambientalista. Che prendeva di mira soprattutto siti industriali, multinazionali e l’Alta velocità. Insieme ad Aken, il cui nome dovrebbe essere rivelato in giornata, sono stati denunciati altri due presunti attivisti sempre livornesi. All’alba a Livorno sono stati effettuate numerose perquisizioni anche in alcuni centri sociali che poi sono state estese a Pisa dove si sospetta la presenza di un gruppo che avrebbe appoggiato «il leader» livornese.

Tutti usavano sistemi di sicurezza personali molto sofisticati che garantivano la criptazione del segnale e dunque l’impossibilità da parte della polizia postale di identificarli. Poi, un errore ha compromesso la copertura.

Sembra che Aken sia passato attraverso un hot-spot pubblico (wi-fi) senza attivare il sistema di criptazione e sia stato immediatamente identificato. Gli agenti hanno sequestrato nella casa dell’arrestato computer, tablet e smartphone dove sono custoditi indirizzi Ip e nomi ritenuti «di estremo interesse» e che potrebbero allargare l’inchiesta anche all’estero.

Il piemontese Otherwise.

L’altro arrestato, il piemontese Otherwise, è conosciuto nella Rete come il promotore della campagna «oprevenge/optrasparenza» che prevedeva attacchi informatici a sistemi di enti istituzionali e di forze di polizia, nonché della cosiddetta «million mask march». Anche lui usava tecniche di auto protezione (vpn e reti tor) e spesso anche antenne direzionali in grado di sfruttare connessioni wi-fi di altri.

«A volte è arrivato persino a sfiorare comportamenti paranoici – spiegano gli investigatori -, arrivando a dissimulare gergalità dialettali diverse, e particolare attenzione a non fornire il minimo particolare della propria vita reale».

  • di Marco Gasperetti (Corriere della Sera)

Tor protegge la tua privacy

Tor Browser è un pacchetto portable di Tor facile da usare. Scaricando e utilizzando Tor, puoi proteggere le persone che hanno bisogno di anonimato, come attivisti, giornalisti e blogger...

Tor Project
Anonymous contro il Ku Klux Klan

Anonymous contro il Ku Klux Klan

Il gesto è “una forma di resistenza” contro la violenza razziale, afferma il collettivo di hacker. “Una forma di resistenza” contro la violenza (...)


Gianluca Costantini - Un anno di channeldraw

Gianluca Costantini - Un anno di channeldraw

Gianluca Costantini è un disegnatore e artista visivo che indaga il reale da più di 15 anni. Questo 2016 è stato una anno entusiasmante per il mio (...)


Una lettera dal carcere di James E. Robinson

Una lettera dal carcere di James E. Robinson

Northeast Ohio Correctional Center - Una lettera da Phoenix #AkronPhoenix420. Voglio ringraziare i fratelli e sorelle e tutti quelli che mi (...)


Anonymous al femminile: cyber hacktiviste creano 'FemAnonFatal'

Anonymous al femminile: cyber hacktiviste creano ’FemAnonFatal’

Arriva sul web ’FemAnonFatal’, ala femminile di Anonymous. La nuova costola del gruppo di ’hacktivisti’, riferisce il portale ’Difesa & (...)


Croix Rouge

Siamo con l'Ucraina

L'attacco del governo russo all'Ucraina ha messo in pericolo milioni di vite innocenti. Siamo con l'Ucraina per sostenere la loro libertà e difendere la democrazia. Se desideri sostenere l'Ucraina e il suo popolo nel momento del bisogno, considera di fare una donazione a the Red Cross.


/e/ Foundation
eFoundation è un'associazione senza scopo di lucro che guida lo sviluppo di sistemi operativi Open Source per mobile rispettosi della privacy dei dati degli utenti.

Tor Browser
Tor Browser
Comunicazioni confidenziali senza che vengano monitorate

NordVPN
Proteggi tutti i tuoi dispositivi.
2 anni - Risparmi il 72%